IL NOSTRO CORPO

Körper

Il nostro corpo è la nostra carne e il nostro sangue, la nostra pelle e le nostre ossa, le braccia, le gambe, la nostra testa e i nostri organi interni. Qui su questa terra portiamo sempre noi stessi con noi.

Si parla anche del corpo della scienza, il corpo delle legge, il corpo dei Carabinieri, il corpo musicale o le corporazioni delle arti e dei mestieri. Si tratta sempre di un insieme di diverse parti come nel caso del corpo fisico o di un’aggregazione di persone, idee o forze.

 

 

La serie di seminari ParolaSuonoCorpo (WortKlangKörper) sarà dedicata a esperienze che valorizzino il tempo diurno e il tempo notturno.
Poesia con Ulisse, Autunno Poetico, La Poesia e i Sensi, Poesia e Ritualità, Parola Rito Albero.

 

 

IL RESPIRO DIVINO

Solo un corpo vivo, un corpo vitale si muove. Secondo i miti della creazione della maggior parte dei popoli e delle religioni è stato il respiro divino a dare vita ad una statuetta di terracotta e così a dare vita all’essere umano. Il divino in noi, la nostra anima, è il movimento in noi.

Rumori, suoni e la musica ci ricordano questo primo respiro, iniziamo a muoverci e trasportiamo questo disegno fuori di noi: iniziamo a danzare.

Attraverso il nostro corpo scorrono le nostre emozioni e il nostro movimento, la danza diventa visibile: il nostro corpo stesso diventa la nostra anima.

Nella serie di seminari Parola Suono Corpo (WortKlangKörper) danzeremo liberamente, attraverso la musica porteremo movimento nel nostro corpo, faremo fluire e rifluire molte contrazioni, molti blocchi e molti aspetti inespressi. Il movimento del corpo ha delle capacità rivitalizzanti.

 

LA CAREZZA

Körper

Anche una carezza o il tocco delle mani può avere un effetto sul nostro corpo-anima. La posizione eretta dell’essere umano fa pensare a delle antenne che percependo energie dal cielo ricollegano cielo e terra. Corpo e anima, corpo uguale anima.

Durante dei semplici esercizi Shiatsu giaceremo per terra e attraverso la pressione del pollice verranno riconnesse diverse parti del corpo e potrà essere restaurato il legame con l’anima e lo spirito. Potranno riemergere ricordi ed emozioni con le quali avevamo perso il contatto.

Grazie alla mia esperienza di Shiatsuka (Terapista Shiatsu) so che il rilassamento è un’importante premessa per percepire noi stessi e ciò che ci è attorno e che solo allora si accede ad uno stato interiore disponibile alla creatività.

Percepire significa in fondo usare il proprio corpo, i propri sensi (orecchie, mani, pelle, occhi, naso, labbra, lingua) come canale per ciò che proviene dall’esterno e attraverso la parola (il verso, la poesia, il testo, la favola) riportare tutto verso l’esterno. Anche la parola ha inizio dal nostro corpo.

 

IL GESTO

Il gesto spontaneo, non riflettuto, nella sua forma più minuta della danza libera, accompagna espressioni emotive, le parole e i suoni di una persona.

I gesti spesso possono essere attribuiti al linguaggio dei gesti di una determinata cultura, ma ancora più spesso non si possono ricollegare a nessun codice.

Da un gesto possiamo riconoscere la vita interiore di una persona. Il corpo diventa un testo leggibile, diventa la porta per un mondo delicato al quale possiamo accedere solo grazie alla nostra sensibilità.