ANTOLOGIE

 

Begegnungen-2016
Incontri

Poesie in Tedesco

Begegnungen
ATHENA-Verlag                     ISBN 978-3-89896-668-9

Nel sottosuolo dei ricordi (Traduzione)

dalle pareti non pende nulla,
vuote vetrine sparse in giro,

senza le reliquie della mia vita.

Mi consideravo povera,
niente ero riuscita
a salvare oltre il presente.

Nessun corredo, nessun morbido letto, nessuna gloria.

Lasciatemi deporre tutto ciò, che più necessito,
lasciatemi dare in dono tutto ciò che non ho.

Con una vela sazzia di vento
lasciatemi planare su acque fertili.

Lasciatemi vivere, azzurra!
(G. Salabè)

2016, K. Janßen u. U. Sattler (Hgg.), (Anthologie – Gedichte)
ATHENA-Verlag – ISBN 978-3-89896-668-9

 

Liebe und andere Ungereimtheiten-2013
Amore ed altre Assurdità

Poesie in Tedesco

Liebe
ATHENA-Verlag                     ISBN 978-3-89896-561-3

Mi sarebbe piaciuto appendermi alla tua vettura, (Trad.)
come una bambina,

oscillare insieme a te nel tuo movimento,

mi sarebbe piaciuto essere messa nella tua tasca laterale,
come qualcosa che ti appartiene,
la mia anima marsupiale;

ti sembrai troppo giovane

ora pendo dalle liane
delle umide caverne
degli indiani Kajabi

e tra rigogliosi rampicanti
mi dondolo a caccia delle
gocce nutrienti
dei miei desideri
(G. Salabè)

2013, K. Janßen u. U. Sattler (Hgg.), (Anthologie – Gedichte)
ATHENA-Verlag – ISBN 978-3-89896-561-3

 

Raccolte di Poesia

 

Xàos – 2006

Buch
ATHENA-Verlag                            ISBN 13 978-3-89896-243-8

Poesie in Tedesco

Alberi si accasciano su di noi, (Traduzione)
le valli si restringono
e anche i nostri sentieri si stanno sbriciolando.

L’inizio penetrerà dal basso,
crescerà e si arrampicherà come una pianta
dentro di noi.
Foglie e foglie
da bocche e occhi,
mani e capelli diverranno foglie.

Fino a dischiuderci.
Dissolti, cresceremo oltre verso la terra.
(G. Salabè)

Ordine Xàos (10,00 €)news@poetryflowers.com

Dimentichiamo (Traduzione)
che il mondo portò gravido
ognuno di noi?

Dimentichiamo
come ci nutrimmo tutti
della stessa placenta?

Dimentichiamo
il bianco filo dei sentimenti
che si arrampica su ognuno
di noi
(e cresce dagli uni agli altri?)

Fai essere
placenta anche noi!
E se hai una parola
mettila in quella mano col buco,
infilala tra le costole
di chiunque ne abbia bisogno,
come se steste appunto uscendo dallo stesso portone.

Questa è casa!
(G. Salabè)

2006, ATHENA-Verlag – ISBN 13 978-3-89896-243-8

 

Xàos
Χάος è in Platone l’informe materia primordiale dalla quale tutto nasce. La scienza descrive la creazione del mondo come un’esplosione primordiale che distrugge tutto il preesistente e dalla quale, in seguito, si forma una nuvola di polvere che nel giro di milioni di anni, grazie alla sua forza centrifuga, si rapprende fino a formare i pianeti. Ecco un’immagine.

Tutto ciò è accompagnato da un rimbombo primordiale le cui vibrazioni più impercettibili perdurano ancora oggi e che ci collega con il passato e con le origini. Ecco un suono.
Immagine e suono sono la materia iniziale del cosmo e da sempre anche elementi base e corpo della poesia.
Il mondo erompe, perde completamente il controllo di sé, perde forma, struttura e non è più. Tutto è perso e ci troviamo di fronte al nulla.
Solo curiosità, speranza e semplicemente la voglia di continuare a vivere rendono umili e disposti a voler scoprire qualcosa che, secondo l’ordine esistito finora, non sarebbe neanche dovuto esistere. Ogni caos ha, infatti, una nuova struttura interiore che chiede di essere scoperta, essa richiede la disponibilità a vedere con degli occhi nuovi e in questa maniera trasforma colui che ricerca. Avviene nuovamente una rottura, questa volta la rottura del mondo interiore.
Il fisico Hawking osservò che nel cosmo tutto, ma proprio tutto, è predeterminato sin dall’inizio. Tuttavia, egli dice, che le combinazioni e il reciproco influsso dei singoli fattori è talmente vasto che in fondo non è predeterminato un bel niente. Siamo di nuovo preda del caos e di nuovo siamo alla ricerca della sua struttura nascosta.

 

 

Libruch – 2003

Poesie in Italiano e Tedesco

Libruch
homo migrans editio                         ISBN 3-9808515-0-8

Oh schau, die wundersamen Äste, Blätter, wie seicht
e coglieremo le perle della nostra Seele prima di
innoltrarci in das Sanft-Dunkle der Wälder. Tenebre
rattristanti, tenebre entzündend der Seele Leben.

In questo “Malincomio”, dessen einzige Grenze
der Waldrand ist, sarò quest’unico albero,
dessen 
wasserträchtige Wurzeln
Frische in meinem Geist sind,

trotz reifer, überhängender Seele.
(G. Salabè)

 

 

Ordine Libruch (12,00 €)news@poetryflowers.com

Mi sdraio
sulla rotondità umida d’erba
della nostra terra,
petto, mento, orecchio scivolano dentro
e in me si apre l’ascolto.

Le voci dei mai raggiunti,
da alberi profondi di caverne sotterranee
mormorano parole
attraverso lo spazio
e canta un suono.

Giungere
(G. Salabè)

2003, homo migrans editio – ISBN 3-9808515-0-8

 

Poesia
La Poesia ci vuole toccare profondamente. Vuole aiutare l’uomo a prendere il volo di modo che ritrovi se stesso. Dove si sono nascoste le nostre emozioni, dov’è che ci siamo sotterrati in noi stessi?

Suoni, immagini, movimenti tentano ciononostante di avvicinarsi attraverso la parola all’inesprimibile.
Mischiare due lingue (l’italiano e il tedesco) può diventare proprio grazie all’apparente confusione il mezzo espressivo ideale per l’inesprimibile.
Giovanna Salabè ha osato con Libruch all’età di 40 anni la sua prima pubblicazione con la propria casa editrice (homo migrans editio).

 

 

AUDIO INSTALLAZIONE

 

Teatro delle Voci – 2009

In Italiano

In viaggio attraverso alcune regioni periferiche dell’Italia (Puglia/Salento, Calabria e Val D’Aosta) Giovanna Salabè ha intervistato alcune persone sulla loro vita. Ne ha tratto dei collage di voci che ora si possono ascoltare in 3 sale.
Nella
sala 1 le voci dialogano le une con le altre e ci parlano dellAmore, di Dio, la Felicità, i Figli e la Morte.
Nella sala 2 si passeggia, immersi in un mare di voci, attraverso lo spazio e si sente parlare di Nonni e Genitori, di Storie Personali, del Lavoro, della Scuola e della Famiglia.
Infine nella sala 3 si può seguire con delle cuffie una Vita Intera.

 

 

Ordinanzione CD 1,2,3 (12,00 €)  news@poetryflowers.com
 

 

CD 1 Cose Delicate

CD 2 Fasi della Vita

CD 3 Vite Intere

 

 


Saalpläne  (Piantine delle Sale)

Il viaggio
Avevo comprato una Polo rossa che aveva 15 anni e un apparecchio DAT portatile nuovo di zecca capace della più alta qualità di registrazione digitale. Ero partita da Roma con una lista di parenti, parenti di amici e conoscenti che avrebbero potuto aiutarmi o nel farsi intervistare loro stessi o nell’introdurmi nuovamente a parenti e conoscenti interessati al progetto. La mia intenzione era quella di comprendere nella mia ricerca sia donne che uomini, sia giovani che adulti e anziani, sia cittadini che campagnoli, dall’artigiano all’intellettuale, dall’analfabeta ai professori universitario. Per realizzare ciò sono partita con la mia Polo rossa all’avventura salendo in paesi di montagna dove non conoscevo nessuno e inoltrandomi nei cosiddetti “quartieri malfamati” delle grandi città. Quelli che hanno voluto aiutarmi, pur non conoscendomi, che fossero poveri o ricchi, lo hanno fatto con una gran disponibilità umana, desiderosi di dare qualcosa a me, ma soprattutto a tutti gli eventuali ascoltatori. In un paese della Sila vengo accolta festosamente da alcuni giovani che vengono però richiamati velocemente in casa da certe donne anziane che portano il copricapo tradizionale: piatto sulla testa con due teli perpendicolari sui due lati. Mi si chiede in malo modo che cosa sia venuta a cercare lì…. Alla fine sono tutti d’accordo sul volermi portare a Roxy Radio…Vengo a conoscere Marx, il fondatore della radio locale. E` sincero, dignitoso e spavaldo. Poi mi spiega l’origine del suo nome. In verità si chiama Mario, ma visto che al giorno d’oggi abbiamo tutti perso il nostro “io”, non siamo nessuno, non valiamo niente, lui l’ha tolto anche dal suo nome e l’ha sostituito con la variabile “x”. Terminata l’intervista Marx mi invita a invertire i ruoli. Ora è lui a volermi fare l’intervista in diretta alla radio. “ Abbiamo qui come ospite una giornalista di Roma, ci spieghi meglio le ragioni della sua ricerca…”

 

 

L’ordinazione verrà inviata all’indirizzo indicato in alto solo in seguito all’entrata dell’importo dovuto sul conto corrente in basso.
Spedizione in Germania inclusa.

Conto Corrente
Giovanna Salabè
CC: 191225853
Cod. Banc.: 760 100 85
Postbank Nürnberg

SWIFT: PBNKDEFF
IBAN: DE 92 7601 0085 0191 22 5853

 

Contact me
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.